13/03/15

Review Green Energy Organics: Shampoo addolcente per capelli grassi, orchidea reale e piante selvagge + Comparazioni


Ciao ragazze! :D

Dopo un po' di tempo ritorno con la categoria shampoo, una categoria che amo e che faccio crescere sempre di più perché mi piace provare cose nuove. Questa volta la mia recensione sarà sui miei quattro shampoo del momento e in particolar modo su quello all'orchidea e piante selvagge della Green Energy Organics. Ringraziando ancora l'azienda, spero che questa recensione possa esservi utile. Buona lettura! ^_^



Da sinistra verso destra: Green Energy Organics Shampoo addolcente per capelli grassi, orchidea reale e piante selvagge, Maternatura Shampoo al cisto, La Saponaria Shampoo salvia & limone, Alkemilla Eco Bio Cosmetics Shampoo al cedro e finocchio.


Dal sito Green Energy Organics: "Shampoo aromatico per capelli grassi. Trattamento globale sebo normalizzante, ideale per capelli fortemente sensibilizzati, normali, fragili, fini o grassi. 
Metodo di Utilizzo: Mixare lo shampoo con dell’acqua calda e distribuire uniformemente massaggiando sui capelli umidi con delicatezza massaggiando per almeno un minuto. La ridotta formazione di schiuma è dovuta all'assenza di agenti schiumogeni aggressivi. Sciacquare con abbondante acqua tiepida. Se necessario ripetere l'applicazione. La sua formula delicata ne consente anche un uso frequente".

Attualmente possiedo quattro diversi shampoo, anche se in passato ho avuto modo di provarne molti di più (Lavera, Khadi, ecc). Ho acquistato di recente lo shampoo Alkemilla al cedro e finocchio perché avevo intenzione di alternarlo a quello salvia & limone de La Saponaria. Come vi anticipavo :D si è aggiunto alla mia "collezione" anche quello della Green Energy Organics che ho avuto il piacere di provare ultimamente. Cominciamo dalle osservazioni tecniche (per comodità Alkemilla sarà: A; Maternatura: M; Green Energy Organics: GEO; La Saponaria: LS).


Prima di tutto sia quello GEO che quello M, hanno la stessa chiusura a tappo trasparente, che preferisco a quello de LS e di A, perché su questi ultimi è più facile che la polvere si depositi intorno all'apertura (infatti sia A che LS hanno due tappetti praticamente identici, se non per il fatto che A abbia l'intera confezione trasparente ed è per questo motivo che al di là della chiusura, la preferisco a tutte le altre tre). GEO è il tubetto più alto; a parità di quantità, è il più costoso (12,90€ circa per 250 ml), il più conveniente è quello A (9,50€ per 250 ml); tutti e quattro sono comunque in linea a livello economico. Quando ho cominciato la mia esperienza bio in questa categoria, ho trovato che i prezzi degli shampoo in particolare, fossero molto consistenti (rispetto a quelli che utilizzavo io in precedenza, soprattutto quelli di fascia medio-bassa da supermercato). Poi ho capito, ho sperimentato il lor utilizzo da diluiti ed è cambiato completamente il mio approccio ad essi. Una volta riempito un misurino (da 7 a 10 ml, in relazione a quanto i capelli necessitano, a quanto sono sporchi) di shampoo, lo diluisco con acqua tiepida/calda in un rapporto di 1:3 o di 1:4. Solo così la spesa può essere ammortizzata, utilizzando meno prodotto ovvero il giusto per capelli lunghi come i miei che arrivano un po' più giù delle spalle. 
Di seguito i miei shampoo in ordine di preferenza... :D

1)  La Saponaria - Shampoo ai semi di lino, Salvia & Limone


Questo shampoo era ed è attualmente il mio preferito, che ho consigliato a moltissime amiche con i miei stessi capelli: la profumazione è intensa di salvia come nota principale e poi di limone, ma svanisce abbastanza presto (circa dopo 5/6 ore). Ha un forte potere schiumogeno ed è forse in assoluto di tutti quelli che ho provato, quello che più si avvicina in questo senso, a quelli da supermercato. Diciamo che se fossi ancora ai vecchi shampoo e dovessi cimentarmi per la prima volta con uno shampoo bio, comprerei questo. Proprio perché è molto sgrassante, va assolutamente diluito e alternato! Viceversa otterrete una cute che a furia di essere sgrassata alla lunga potrebbe darvi qualche problema di secchezza e far precipitare i capelli in uno stato pietoso (rebound). Ha una colorazione gialla trasparente e non è eccessivamente fluido, cioè vi da un po' l'idea già a guardare la consistenza che sia bello che concentrato. Con lui i miei capelli durano fino a tre giorni ed è un record imbattuto!


INCI: Aqua, Salvia Officinalis Water*, Coco-Glucoside, Sodium Coco-Sulfate, Glycerin, Moringa Pterygosperma Seed Extract, Panthenol, Linum Usitatissimum Seed Extract*, Urtica Dioica Leaf Extract*, Glyceryl Oleate, Citrus Limon Fruit Oil, Potassium Undecylenoyl Hydrolyzed Wheat Protein, Salvia Officinalis Oil, Sodium Chloride, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, Sodium Dehydroacetate, Benzyl Alcohol, Sodium Phytate, Citric Acid, Limonene, Linalool, Citral (ingredienti da agricoltura biologica).

Profumazione (soggettiva) e persistenza: ❤ ❤ ❤  
Schiumosità: ❤ ❤ ❤   
Consistenza: ❤ ❤ ❤    
Volume: ❤ ❤   
Setosità e lucentezza: ❤ ❤ ❤   
Reperibilità: ❤ ❤ ❤   
Rapporto Qualità/Prezzo: ❤ ❤ ❤  ♡ (8€ per 200 ml)
Difetti: scarsa leggibilità dell'etichetta, da alternare a shampoo meno sgrassanti.

2) Alkemilla - Shampoo al Cedro e Finocchio


Fra i miei fidatissimi dell'ultimo periodo c'è lo shampoo di Alkemilla :) che devo essere sincera, ho provato da circa un mesetto forse. Di proposito ho scelto lui e non quello alla Lavanda ideale per la mia tipologia di capelli e questo perché non cercavo un altro shampoo dal forte potere sgrassante, ma qualcosa di più soft. La confezione è la mia preferita, etichetta leggibile (a dispetto di quello La Saponaria con cui devo dire si fa fatica sia per il colore che per la dimensione del font) e soprattutto confezione trasparente! Così come i bagnoschiuma e i balsami anche lo shampoo ha questo pack. La colorazione è probabilmente identica a quella de La Saponaria. La prima nota che vien fuori è quella di finocchio (aggiungerei selvatico), per me che sono in montagna è un profumo che è in giro ovunque e che amo, di fondo si sente anche quella cedrosa, agrumata. Una profumazione fresca come fresco è l'effetto che lascia sui capelli, soprattutto il volume è wow! Noto un leggero aggrovigliamento dei capelli talvolta, ma si risolve benissimo con del balsamo e tanta pazienza con le spazzole, da maneggiare non come mannaie ma con dolcezza (passando per denti larghissimi a denti più fitti, mi raccomando non tirateli!). Mi piace quanto pulisce i capelli, il giusto senza essere così tanto strong come La Saponaria. Ottimo da alternare ad altri shampoo, conquista la medaglia d'argento... per il momento! :)


INCI: Aqua [Water], Disodium cocoamphodiacetate, Cocamidopropyl hydroxysultaine, Sodium cocoyl sarcosinate, Cocamidopropyl betaine, Foeniculum vulgare (Fennel) oil (*), Aloe barbadensis extract (*), Citrus medica vulgaris peel oil, Malva sylvestris (Mallow) extract (*), Foeniculum vulgare (Fennel) fruit extract (*), Althaea officinalis root extract (*), Decyl glucoside, Glycerin, Caprylyl/capryl wheat bran/straw glycosides, Hydrolyzed soy protein , Fusel wheat bran/straw glycosides, Guar hydroxypropyltrimonium chloride, Polyglyceryl-5 oleate, Sodium cocoyl glutamate, Glyceryl caprylate, Benzyl alcohol, Sodium benzoate, Sodium dehydroacetate, Limonene, Lactic acid, Linalool, Citral.
*da agricoltura biologica
Profumazione (soggettiva) e persistenza: ❤ ❤ ❤   
Schiumosità: ❤ ❤ ❤   
Consistenza: ❤ ❤ ❤    
Volume: ❤ ❤ ❤   
Setosità e lucentezza: ❤ ❤ ❤  
Reperibilità: ❤ ❤ ❤   
Rapporto Qualità/Prezzo: ❤ ❤ ❤  ♡ (9,50€ per 250ml)
Difetti: aggroviglia leggermente i capelli.

3) Green Energy Organics - Shampoo all'Orchidea reale e piante selvagge



Questo shampoo ha un odore pazzesco...Bellissimo e persistente fino al giorno dopo! Prevalgono le note della malva e della calendula, delle rose, dell'orchidea: è una primavera di shampoo! :D
Senza dubbio lo shampoo più profumato, più persistente e gradevole che abbia mai provato. Certificato ICEA, è un made in Italy. Quando mi è arrivato, era in uno scatolo di cartone, come nel caso di altri cosmetici, trovo perfetti quegli scatoli quando si vuol fare un regalo. Molto leggibile in generale il font, ma purtroppo sull'etichetta manca l'INCI, che c'era invece sullo scatolo. Lo so che è un appunto vezzoso ma lo avrei preferito anche qui sul tubetto. ;)
La consistenza è come dire... un po' più fluida di quelli Alkemilla e La Saponaria e la colorazione più chiara, ma poi praticamente da swatchati (si può dire lo stesso degli shampoo? :D) sono veramente identiche. Non ha un elevato potere volumizzante ma rende i capelli di un lucido invidiabile, al pari con il salvia & limone. Non è uguale invece il potere sgrassante, è davvero una coccola che però su capelli proprio unti... non lava. Questo è uno shampoo da tutti (si fa per dire) i giorni. Sulla cute è abbastanza delicato, anche lui però aggroviglia un pochino i capelli. Punto a favore è la presenza della data di scadenza impressa sul fondo della confezione e naturalmente del PAO. Ottimo prodotto, lo consiglio a tutte quelle persone che necessitano di uno shampoo non troppo sgrassante, ideale da alternare. Meritatissimo terzo posto!


INCI: Aqua (Water), Lauramidopropyl Betaine, Sodium Cocoyl Sarcosinate, Sodium Cocoyl Glutamate, Dioleoylethyl Hydroxyethylmonium Methosulfate, Panthenol, Tocopheryl Acetate, Glycerin, Hydroxyethylcellulose, Aloe Barbadensis Leaf Extract*, Malva Sylvestris (Mallow) Leaf Extract*, Althaea Officinalis Root Extract*, Calendula Officinalis Flower Extract*, Mentha Arvensis (Peppermint) Powder*, Rosa Canina (Rose Hip) Fruit Extract, Orchis Morio Flower Extract, Leuconostoc (Lactobacillus)/Radish Root Ferment Filtrate, Capryloyl Glycine, Lactic Acid, Potassium Sorbate, Parfum (Fragrance), Citral, Linalool, Geraniol, Limonene.
*da agricoltura biologica

Profumazione (soggettiva) e persistenza: ❤ ❤ ❤   +++
Schiumosità: ❤ ❤ ❤   
Consistenza: ❤ ❤ ❤  
Volume: ❤ ❤ ❤  
Setosità e lucentezza: ❤ ❤ ❤   
Reperibilità: ❤ ❤ ❤  
Rapporto Qualità/Prezzo: ❤ ❤ ❤  ♡ (12,90€ circa per 250 ml)
Difetti: non ha un elevato potere sgrassante, non dona grande volume, dovrebbe avere l'INCI anche sul tubetto.

4) Maternatura - Shampoo al Cisto (+ piccola digressione su quello all'Enothera)




In questo ultimo periodo ho fatto l'impossibile per terminarlo praticamente tutto, ma solo perché odio gli sprechi.  Ho acquistato questo shampoo da Lilium Bioprofumeria tempo fa, entusiasta, felicissima di poter provare uno shampoo di questa azienda che amo, il cui balsamo è un portento. Devo dire che è stata una delusione totale: l'odore non mi fa impazzire ma comunque è prevalentemente erbaceo (ma questa è una cosa soggettiva); (la colorazione è molto simile ai precedenti, sempre sul giallino) la consistenza fa fare quel classico rumore -sgneck?- alle dita... è insopportabile e questa cosa si trasferisce anche sui capelli. Avendo provato anche quello all'enothera della stessa Maternatura, che poi ha finito il mio papà il mese scorso, posso dire che probabilmente se dovessi scegliere fra i due, il peggiore sarebbe quello lì. Non lavano bene i miei capelli nemmeno quando sono pseudo puliti, aggrovigliano che è una bellezza e non mi piace appunto questo effetto di sgusciamento sui capelli. Purtroppo però la mia cute risente comunque del suo effetto e risulta veramente molto secca. Per quanto mi riguarda entrambi a malincuore sono bocciati(ssimi), pur riconoscendo l'elevata qualità degli ingredienti e l'attenzione al packaging, alla filosofia.


INCI: Aqua [Water], Cocamidopropyl hydroxysultaine, Disodium cocoamphodiacetate, Sodium cocoyl sarcosinate, Cocamidopropyl betaine, Cistus ladaniferus leaf oil (*), Citrus aurantium amara (Bitter orange) leaf/twig oil (*), Eucalyptus globulus leaf oil (*), Cananga odorata flower oil (*), Equisetum arvense leaf extract (*), Glycyrrhiza glabra (Licorice) root extract (*), Urtica dioica (Nettle) extract (*), Citrus limon (Lemon) peel oil (*), Rosmarinus officinalis (Rosemary) leaf extract (*), Salvia officinalis (Sage) leaf extract (*), Citrus aurantium dulcis (Orange) peel oil (*), Citrus medica vulgaris peel oil, Benzyl alcohol, Lauryl glucoside, Glycerin, Coco-glucoside, Sodium benzoate, Glyceryl oleate, Polyglyceryl-2 dipolyhydroxystearate, Sodium dehydroacetate, Sodium sunflowerseedamphoacetate, Limonene, Linalool, Lactic acid, Geraniol.

Profumazione (soggettiva) e persistenza: ❤    
Schiumosità: ❤ ❤ ❤   
Consistenza: ❤ ♡   
Volume: ❤ ❤ ❤  
Setosità e lucentezza: ❤ ❤ ❤   
Reperibilità: ❤ ❤ ❤  
Rapporto Qualità/Prezzo: ❤ ❤   ♡ (9,90€ per 250 ml)
Difetti: non lava bene i capelli, fa un effetto sgneck, secca eccessivamente la cute e le lunghezze.


Scusatemi se mi sono dilungata oltremisura, ma è un argomento che richiede il giusto dispendio di caratteri! :P


Vi invito a visitare il sito Green Energy Organics, sul quale potete trovare tantissimi altri prodotti!


Recensione e foto a cura di Stefania. lo shampoo all'orchidea reale e piante selvagge è stato inviato a scopo valutativo da Green Energy Organics, tutti gli altri prodotti sono stati acquistati da me. La recensione è obiettiva e rispecchia le nostre personali opinioni e le nostre personali esperienze, sul nostro tipo di pelle. Non barattiamo la fiducia dei nostri utenti per avere le grazie delle aziende.






















Etichette: , , , , , , , , ,

6 Commenti:

Alle 13 marzo 2015 18:43 , Anonymous Lillina ha detto...

Grazie Stefania, bellissima recensione! Mi trovo d'accordissimo con i primi due posti della tua classifica. Lo shampoo Greeen Energy Organics non lo conosco e mi sembra giunto il momento di colmare questa lacuna! Dei Mater Natura non ho provato questo al cisto, ma grazie a te <3, ho avuto la possibilità di provare quello al meliloto e quello all'enothera. Posso dire che, quello al meliloto non andava bene perché appesantiva troppo i miei capelli, mentre, con quello all'enothera mi sto trovando abbastanza bene: i capelli risultano lucidi e corposi. Ovviamente, avendo io la cute particolarmente grassa, è uno shampoo che devo alternare, ma nel complesso non mi dispiace.

 
Alle 20 marzo 2015 15:31 , Anonymous Claudia ha detto...

Ciao :) intanto ti ringrazio per i tuoi utilissimi post!

Io ho i capelli grassi, con cute sensibile, che prude di continuo e che appena la gratto è come se si "squamasse".. uno schifo insomma :(

Dopo aver letto molti post ho deciso di buttarmi sullo shampoo della Saponaria ma ho un dubbio. Dato per assodato che deve essere alternato ad altri shampi (?), ma quali? Shampoo delicato? Shampoo sempre ecobio? Non ne ho la minima idea e poichè purtroppo vivo in una città in cui non ci sono negozi ecobio voglio approfittare di un bell'ordine online! Grazie della risp eventuale :)

 
Alle 31 marzo 2015 10:55 , Blogger Diana Stefania ha detto...

Ciao cara grazie del tuo intervento :) purtroppo io con entrambi i Mater non mi sono trovata bene!

 
Alle 31 marzo 2015 11:02 , Blogger Diana Stefania ha detto...

Ciao Claudia, ma grazie a te per passare qui a leggere i post e a lasciarci un commento <3 scusami per la risposta in mega ritardo ma non ho avuto modo di risponderti prima.
Ad ogni modo, alternare shampoo più delicati (cioè meno sgrassanti e strong, più delicati in relazione ai tensioattivi) è utile perchè spesso i capelli si abituano ad un determinato shampoo e quindi è giusto cambiare e provare cose diverse, poi perchè sgrassare con prodotti "potenti" continuamente la cute non fa di certo bene ad una cute grassa che comunque ha bisogno anche di delcatezza. Per questo certamente ti consiglio di optare per due shampoo eco bio o con un INCI accettabile (puoi controllare la lista ingredienti con tantissimi programmi anche per smartphone) anche se ti suggerisco comunque i primi ;) Per non sbagliare potresti ad esempio scegliere uno shampoo per capelli grassi e uno per capelli delicati, o ancora adatto ai bambini. In questo modo avrai una buona alternativa, soprattutto con shampoo del genere che vanno diluiti e per esperienza personale ti suggerisco di farlo ,di provarci almeno una volta a diluirli: si usa meno prodotto quindi sprechi meno, inquini meno e poi risparmi pure e lavi meglio! :D

 
Alle 31 marzo 2015 11:03 , Blogger Diana Stefania ha detto...

Ah ancora una cosa: non grattare la testa (quindi con le unghie) piuttosto massaggiala dolcemente se proprio non puoi farne a meno ;) il secco deriva da una cute secca quindi che viene aggredita con prodotti non adatti alle tue esigenze, oppure è una dermatite seborroica che vien fuori anche in relazione ad un uso scorretto dei prodotti per capelli.

 
Alle 30 giugno 2015 12:04 , Blogger sara malchiodi ha detto...

Di tutti questi shampoo, ho provato solo quello de La Saponaria, e concordo su ogni singola parola, è portentoso e dà alla mia cute una sensazione di freschezza piacevolissima.
Un abbraccio!
Sara

 

Posta un commento

Lascia una piccola traccia del tuo passaggio, non sai quanto ci faccia piacere! ♥

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page