03/10/14

Preview & Swatches Neve Cosmetics: Bio Primer Mattifying!

 
Ciao ragazze! :-) Oggi vi parlerò del nuovo prodotto di Neve Cosmetics, Bio Primer, un primer per il viso. Devo ammettere che è da tanto che sento ragazze chiedere a gran voce un prodotto in crema, in particolare una BB Cream, e nonostante alcune fan siano state in qualche modo deluse perché non si aspettavano un "primer", posso già dire che questo prodotto a mio avviso non è solo un primer ma anche una leggera BB Cream. :-)

Mi spiace davvero tanto di non aver ricevuto anche l'altro primer, quello illuminante, poiché mi incuriosiva tantissimo, oltre al fatto che come sapete preferisco dare le mie impressioni in modo completo sui prodotti, a tutto tondo, confrontandoli in modo minuzioso e stavolta ahimè non potrò farlo. Tuttavia ho cercato comunque di analizzare in modo completo il primer che ho ricevuto, quello opacizzante.
Considerando che da ieri l'ho già provato 3 volte mi sono già fatta un'opinione abbastanza netta del prodotto, ma ovviamente non prendetela come una recensione vera e propria perché per quella dovrei prima terminare (o quasi) il primer, e provarlo in svariate circostanze per valutarne meglio anche la durata. :-)
Vi lascio il consueto Comunicato Stampa, e di seguito i miei swatches e le mie prime impressioni!

Addio primer siliconici.
Addio basi makeup che soffocano il viso sotto uno strato di componenti sintetici. Addio formule che ricorrono a petrolati e siliconi per riuscire a far durare il trucco. Addio primer che occludono i pori alimentando proprio quelle imperfezioni  viso silicone-free! L’ha creata Neve Cosmetics per uniformare la pelle anche tutti i giorni senza ricorrere a siliconi, petrolati né altre sostanze sgradite alla pelle. BioPrimer eleva il concetto di primer a trattamento di salute quotidiana del viso, una vera coccola di bellezza! BioPrimer funziona in maniera semplice e naturale: pregiate miscele di minerali simulano l’effetto ‘soft focus’ del silicone,mimetizzando le imperfezioni e rendendo la pelle visibilmente liscia ed omogenea, mentre preziosi ingredienti vegetali favoriscono la perfetta tenuta del makeup donando nel contempo idratazione e comfort.BioPrimer ha la consistenza di una crema soffice e si applica facilmente (anche con le dita!) su tutto il viso prima del trucco.
Esistono due versioni di BioPrimer: BioPrimer Brightening ravvivante per pelli secche o spente. Formulato con olio di argan nutriente, burro di karitè protettivo ed estratto di aloe idratante, uniforma proteggendo la pelle donandole un finish sano e luminoso. BioPrimer Mattifying opacizzante per pelli oleose e miste. Con silica seboassorbente, leggero olio di riso ed olio di jojoba elasticizzante, uniforma l’incarnato donando un finish matte e vellutato.

BioPrimer è un prodotto made in Italy, fragrance-free e adatto anche a vegetariani e vegani.Bio Primer debutterà mercoledì 8 ottobre su www.nevecosmetics.it
Addio
siliconi!
 

Ed ecco qualche foto...
CLICCA SU TUTTE LE FOTO PER INGRANDIRLE!!!





Bio Primer opacizzante appena steso.

Bio Primer opacizzante completamente assorbito.

Grana della pelle prima di Bio Primer.
Grana della pelle dopo Bio Primer
PRIME IMPRESSIONI:
Un primer senza silicone, nonostante per il mercato prettamente italiano sia una novità, non è il primo che ho avuto modo di provare, per cui posso darvi la mia opinione facendo anche opportuni confronti con altri brand, non sulla durata ma sicuramente sulla texture e l'effetto finale.
Il Bio primer si trova in una confezione a tubetto con tappo a vite, packaging molto comodo anche grazie alla presenza di un piccolissimo foro che consente una fuoriuscita assolutamente controllata del prodotto.
La consistenza è quella di una BB Cream leggera (tipo la So Bio versione leggera), una via di mezzo tra un prodotto particolarmente pastoso e uno troppo liquido. Si stende con assoluta facilità e si assorbe molto velocemente.
A differenza di quanto mi aspettassi è di color beige e non trasparente. Questo è un punto dolente per le ragazze eccessivamente chiare come me (Fair neutral), perchè per quanto si stenda e perda la maggior parte del colore rimane sempre sul mio incarnato una vaga nota "colorata", fin troppo scura per il mio pallore (come potete notare dalle foto sopra). Ovviamente questo è un primer, quindi applicando il consueto fondotinta la situazione si aggiusta, ma per dover di cronaca volevo segnalarvelo.
Una volta applicato mi fa leggermente sudare, nonostante si assorba subito pienamente. La texture che lascia subito dopo l'applicazione è quella di una normalissima crema visoma dopo pochi minuti la situazione si assesta e il primer lascia la pelle effettivamente più opaca e al tatto più vellutata, anche se a mio avviso non ai livelli del primer di Couleur Caramel.
Ho inoltre analizzato il comportamento del Bio Primer sui pori e li minimizza in modo davvero minimo, non segnalo particolari differenze. Sui rossori invece posso dire che li attenua leggermente, quindi può essere un'ottima e veloce base viso su una pelle non particolarmente problematica (soprattutto d'estate).
Non posso dire ancora nulla sulla durata, se effettivamente faccia aumentare o meno la durata del fondotinta, ma vi farò sapere presto. :-)
Il Bio Primer uniforma leggermente, dando un leggero colorito (sicuramente su una ragazza Light o Medium o Tan l'effetto sarebbe di gran lunga migliore uniformandosi meglio), è un'ottima base per il fondo minerale (devo ancora provarlo con quello liquido), ma il fatto che mi faccia sudare subito dopo l'applicazione nonostante sia opacizzante, che non lasci sulla pelle una sensazione estremamente vellutata e che minimizzi pochissimo i pori non mi fa amare alla follia questo prodotto.
Il primer di Couleur Caramel lascia sì una pelle assolutamente di velluto, al pari di qualsiasi primer siliconico, minimizza i pori in modo più evidente, ma rimane quasi incolore e non è idratante.
Insomma, il Bio Primer Neve è assolutamente un'alternativa valida da tener presente per tutte le amanti dei primer viso non siliconici.

Consiglio il BioPrimer Mattifying? Riassumendo Bio Primer è un primer, ma se vogliamo anche una leggerissima crema colorata nel senso che riesce ad uniformare leggermente l'incarnato, anche se ovviamente non ci si può aspettare che copra rossori o quant'altro perchè di fatto è un primer e non una crema colorata.
Si assorbe in fretta e si assesta dopo pochi minuti dall'applicazione, quindi consiglio la sua applicazione prima del makeup occhi in modo da dare al Bio Primer il tempo di assestarsi e di mostrare il suo effetto leggermente vellutato sulla pelle. Lo consiglio a chi vuole provare un primer naturale a buon prezzo (non si sa ancora per la verità, ma rimanendo in linea coi prezzi Neve immagino non più di 15 euro), sicuramente a chi utilizza il fondotinta minerale (perchè il suo utilizzo assesta immediatamente il primer), e a chi non amando truccarsi o non avendo particolari discromie da coprire cerca una base naturale che possa fungere anche da leggerissima crema colorata. :-)
 
EDIT: oggi pomeriggio ho riprovato Bioprimer e applicato una punta di fondo High coverage wet, sono tornata a casa ora (ore 00.55) e la base è ancora perfetta per cui, utilizzato come vi ho consigliato sopra (se avete la pelle come la mia, sennò probabilmente non riscontrerete "problemi") è assolutamente un validissimo primer. :-)

Spero che questo post vi sia utile :-) Per qualsiasi domanda lasciatemi un commento! Baci! ♥





Recensione scritta da Diana, editing a cura di Stefania. Prodotto inviato a scopo valutativo da Neve Cosmetics. La recensione è obiettiva e rispecchia le nostre personali opinioni e le nostre personali esperienze, sul nostro tipo di pelle. Non barattiamo la fiducia dei nostri utenti per avere le grazie delle aziende.

Etichette: , , , , , , , , , ,

15 Commenti:

Alle 3 ottobre 2014 20:28 , Anonymous Lillina ha detto...

Devo dire che un primer del tutto naturale mi fa gola, l'unico dubbio è: Frò pensi che possa andare bene per una pelle che si lucida con facilità (purtroppo anche d'inverno) come la mia? Tieni presente che per me è troppo anche la So' Bio in versione leggera. Grazie mille, come sempre, per le "dritte"

 
Alle 4 ottobre 2014 01:04 , Blogger chispo ha detto...

Lillina, mi facevo la tua stessa domanda!! Ho la stessa problematica pelle oleosa e non verrei spendere l'ennesima cifra in qualcosa altro che non fa davvero differenza!

 
Alle 4 ottobre 2014 01:17 , Blogger Diana Stefania ha detto...

Ciao ragazze! :-) Rispondo ad entrambe: io ho la pelle mista d'estate e più tendente al normale d'inverno, ma la mia pelle suda facilmente le creme, anche quelle a rapidissimo assorbimento. Tuttavia questo primer, una volta "asciugato" (se avete il mio stesso problema dovete usarne una quantità piccola e al massimo potete tamponare con un ovattino) diventa più vellutato e quindi si "fissa". Questa particolarità l'ho potuta osservare stasera in modo eclatante, perché ne avevo steso un po' sul dorso della mano e ho notato che dopo qualche minuto si era "seccato", passando da lucido a opaco e secco appunto. Una volta applicato sopra il fondo minerale poi, non si sposta più, io devo ancora struccarmi e la mia base è perfetta, il blush se n'è andato ma il resto per nulla! :-) La cosa molto positiva di questo primer è che è idratante per cui non crea pellicine varie, anche dove ho le zone secche. Controllate questo post i prossimi giorni perché di fatto, sperimentando, potrebbero esserci degli aggiornamenti! <3

 
Alle 4 ottobre 2014 09:42 , Blogger Gessica734 ha detto...

Tra couleur caramel e questo. .x una pelle sui 40 mista. .che consigli..? Io uso il flat! Grazie e buona giornata!

 
Alle 4 ottobre 2014 10:03 , Blogger Diana Stefania ha detto...

Forse questo perchè è piu idratante, mentre il CC avendo silica al primo posto secca di piu a lungo andare! :-) Piu provo Bioprimer e piu mi piace, è un prodotto che bisogna imparare a dosare ma è davvero ottimo e sicuramente sará piu economico dell'altro ;-)

 
Alle 5 ottobre 2014 09:08 , Anonymous Lillina ha detto...

Grazie mille Frozen, sempre precisa ed esauriente <3

 
Alle 6 ottobre 2014 18:32 , Blogger evafive ha detto...

Ciao complimenti per la review esauriente! Mi Sono passata al bio e mi chiedevo avendo 29 anni una pelle non problematica ma che tende a lucidarsi tanto nella zona T cosa può essere più adatto tra cc e il bioprimer truccandomi con fondotinta liquidi o compatto cc? Calcola che quando mi truccavo con quelli siliconici il fondotinta praticamente si scioglieva e svaniva nella zona T anche d'inverno e agli angoli della bocca veniva via... :-(

 
Alle 16 ottobre 2014 16:21 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ciao :) sono nuova del make up naturale, ho la pelle fair/light neutral di neve e sono affetta da lucidità e acne non grave (sugli zigomi, verso l'attaccatura dei capelli, decolletè e schiena). Pensavo di acquistare il "bio" primer della neve come inizio, visto che quello della coleur caramel costa da far paura. Sto anche cercando un buon primer occhi ed ho notato che alcune ragazze l'hanno utilizzato a tale scopo e si sono trovate egregiamente, così pensavo di prendere 2 piccioni con una fava (primer opacizzante + base occhi in un unico prodotto!); a tal proposito, cosa mi sai dire? conviene? o faccio prima a risparmiare in futuro per il coleur caramel ed accontentarmi della benecos o dell'alverde come base per occhi?

 
Alle 22 ottobre 2014 10:11 , Blogger Verya MondoBio ha detto...

per caso sei riuscita a provarlo anche come primer occhi?

 
Alle 27 maggio 2015 12:31 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ciao, grazie della recensione.
Io lo uso da qualche mese e mi trovo molto bene. Ho la pelle mista che tende a seccarsi con facilità ma suda quasi ogni crema.
Su di me ha un buon effetto uniformante che mi permette di non usare il fondotinta. Mi sembra anche leggermente trattante, nel senso che da quando la uso non ho bolle e irritazioni da eccessi di crema. Anche se, per avere un effetto un po' più coprente ne metto parecchia.
Mi trovo bene anche ora col caldo.
Mi interesserebbe sapere se pensate che faccia anche un po' bene alla pelle, oltre ad avere questo effetto mat e uniformante. Grazie, v

 
Alle 27 maggio 2015 12:37 , Blogger Diana Stefania ha detto...

Scusa per il ritardo nella risposta! Purtroppo come primer occhi non mi tiene gli ombretti :/

 
Alle 27 maggio 2015 12:38 , Blogger Diana Stefania ha detto...

Il primer cc è piu mattificante di questo avendo silica al primissimo posto! Quindi per il tuo problema penso sia meglio quello :-)

 
Alle 27 maggio 2015 12:44 , Blogger Diana Stefania ha detto...

Come primer occhi non mi sono trovata bene col bio primer, ora sto usando quello in tubetto di Tanf e mi ci trovo non bene, di piu! Alla luce del fatto che io comprerei sempre due prodotti distinti ti consiglio di acquistate il neve se necessiti di opacizzare ma anche idratare mentre il cc se punti solo sull'effetto opacizzante e vellutato! <3

 
Alle 27 maggio 2015 12:47 , Blogger Diana Stefania ha detto...

Ciao :-) anche con l'utilizzo continuativo non ho riscontrato effetti benefici per la pelle, ma conta che io non lo uso mai da solo in quanto pur mettendone poco mi lascia un alone giallastro (sará che non solo sono chiara ma anche rosata), perció devo necessariamente aggiustarlo col fondotinta abituale. Quando lo uso peró non metto la crema idratante o il siero perchè da solo fornisce la giusta idratazione, lo trovo un buon prodotto anche considerando il prezzo :-)

 
Alle 21 novembre 2015 00:44 , Blogger Baby Jane ha detto...

Io ho la pelle chiara di tipo misto con sottotono giallo e mi ci trovo da dio. Un velo di fondotinta minerale e sono a posto per diverse ore. Adesso l'ho quasi finito ma voglio provare un 'altra marca per poter fare un confronto...

 

Posta un commento

Lascia una piccola traccia del tuo passaggio, non sai quanto ci faccia piacere! ♥

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page