14/04/14

Recensione Le Erbe di Janas: Hennè Caldo!

Eccoci qua finalmente con il post di recensione dell'hennè caldo di Janas!
Mi scuso di nuovo per il clamoroso ritardo (non mi era mai successo prima), ma davvero in questi mesi non ho avuto mai la calma e la tranquillitá di preparare l'hennè e tenerlo in posa :-(
Finalmente ieri sono riuscita a ricavarmi un pò di tempo per hennearmi!
Questo vuole essere non solo un post di recensione ma anche un post per fare luce sull'hennè, e dirvi come io preparo il pappone, e darvi qualche spunto per le vostre future henneate. :-)
Quindi, se siete esperte di hennè potete saltare direttamente in fondo al post per leggere la mia opinione sull'hennè di Janas, se invece vi state approcciando all'hennè e non avete ancora le idee chiare, leggete attentamente il post per intero :-)

Cos'è l'hennè? L'hennè è un erba tintoria naturale che sfrutta il potere del lawsone, un colorante rosso utilizzato per capelli e pelle. Non è una tinta schiarente, quindi se siete more, con l'hennè non otterrete un rosso ramato, chiaro. Si deposita semplicemente attorno al fusto del capello, e questo rivestimento, combinato col colore di base del capello, ci fará ottenere un colore unico e perció molto variabile a causa della stratificazione.

Che colore otterró quindi? Dipende molto dal vostro colore di base, e dal mix di erbe tintorie che scegliete di utilizzare. Se avete paura che il risultato non vi piaccia, fate una prova di hennè sui capelli che rinverrete nella spazzola dopo qualche giorno che non la "pulite". Se il risultato vi piace, potete hennearvi completamente, altrimenti potrete riprovare questa prova all'infinito finchè non otterrete il colore che preferite. :-) 

L'hennè è una tinta permanente o no? Permanente! O meglio, tende col tempo a scaricare un pò, ma soprattutto sui capelli chiari non se ne andrá mai via del tutto, a maggior ragione se stratificate molte volte. Quindi provateci solo se siete sicure, ripeto, soprattutto alle bionde!!! :P

Come fare il pappone? Qui le strade sono infinite! L'hennè puó essere anche solo accompagnato da acqua tiepida (non fredda, non bollente altrimenti compromette il lawsone!), ma per rilasciare maggiormente il suo potere colorante ha bisogno di una componente acida; succo di limone, aceto, e yogurt magro possono essere tre alternative validissime. :-) 
Alcune sostengono che anche l'acidificante scelto fa variare leggermente il risultato sui capelli: il limone e l'aceto sono ideali per dare lucentezza ai capelli, sono ottimi disinfettante per la cute che tende a ingrassarsi o con forfora, e si dice che si sposino maggiormente con hennè ciliegiosi/freddi. Lo yogurt è da scegliere se si hanno capelli secchi o sfibrati, meglio se non si ha forfora, e si dice si sposi meglio con hennè ramato.
Al pappone si possono aggiungere oltre all'acidificante, altri liquidi a sostituzione dell'acqua da aggiungere sempre tiepidi. A questo proposito sono ottimi infusi e tisane: ad esempio karkadè, roiboos e infuso di frutti rossi se si vuole intensificare il rosso, tè nero o infuso d'amla se si vuol scurire, birra e camomilla (in aggiunta magari al limone) se si vuol schiarire.
Molti aggiungono anche miele, e olii. Il miele, ad esempio, si rivela inutile se si aggiunge a papponi con scopo schiarente, in quanto si "annulla" in presenza di vitamina C (come ad esempio limone!), ma puó essere aggiunto come idratante a papponi senza questo scopo.
L'olio è invece molto sconsigliato, in quanto induce a far scivolare via l'hennè e a non farlo depositare a dovere attorno ai fusti. 
Per la stessa ragione tra l'altro si consiglia di fare l'hennè dopo aver fatto lo shampoo (su capelli puliti quindi), e di non aggiungere balsami/lozioni/maschere almeno per lo shampoo precedente in modo da avere capelli meno unti e piú preparati ad accogliere l'hennè. :-)

L'hennè deve riposare o no? È facoltativo! Se volete un colore piú intenso (e un pò piú deciso, scuro) fatelo pure riposare, dalle 3 alle 12 ore massimo. Altrimenti, se volete un colore piú chiaro, ramato, magari volete schiarire allora non fatelo riposare, applicatelo subito e toglietelo entro 3/4 ore al massimo. Il preparato di hennè può anche essere congelato, chi ha provato sostiene che in questo modo il colore ottenuto risulta ancora più intenso.

Mi verranno i capelli verdi? Dipende, a volte capita! Ahahah, scherzo! :P
I capelli verdi, o peggio disintegrati, sono un effetto collaterale di hennè non puri integrati con picramato o rame, e l'uso di tinte chimiche. Si sconsiglia fortemente infatti, se si è fatta una tinta chimica da poco, di utilizzare l'hennè o viceversa (bisogna aspettare non meno di 3 mesi), proprio per non ottenere questo risultato.
Diversa è l'interazione tra tinte chimiche e hennè naturale: in questo caso, se l'erba è davvero purissima e non sono presenti "additivi", non ci sarà alcun effetto collaterale, anche a distanza di pochissimi giorni (l'ho fatto personalmente). Se volete essere più sicure fate sempre una prova prima sui capelli della spazzola, perché sapere se l'hennè è davvero puro o meno, soprattutto se ci affidiamo a hennè sfusi o di marche sconosciute, è davvero un'incognita! Ovviamente il mio consiglio è quello di affidarvi a marche serie e di non acquistare hennè sfusi in erboristeria o di marchi sconosciuti trovati in bazaar etnici, anche perché al di là del picramato, alcuni hennè potrebbero essere "mischiati" a sabbia e quindi avere un potere colorante minore oltre che essere più pastosi e rilasciare sabbietta al momento del risciacquo.

Il pappone che ho fatto io:
- 200 grammi di Hennè Caldo di Janas

- 1 cucchiaio abbondante di miele

- Infuso concentrato di Karkadè, Roiboos e Camomilla quanto basta per ottenere un impasto fluido e facilmente spalmabile


- 500 grammi di Yogurt greco bianco

Ecco il pappone che ho ottenuto :-)

Non ho lasciato ossidare, ma l'ho subito applicato mettendo sopra una pellicola da cucina e della carta stagnola (che facendo calore fa sprigionare in minor tempo il potere colorante dell'hennè). Ho tenuto il pappone in testa per 5 ore. :-)

Ed ecco il mio PRIMA e DOPO:



RECENSIONE HENNE' CALDO DI JANAS:

Come si presenta? Si presenta come una polvere finissima di colore verde, col classico odore di hennè. Quando vengono addizionati altri ingredienti diventa un fluido di colore verde scuro, a dimostrazione che questo hennè è purissimo e non vi è presente picramato o altre sostanze ferrose. Infatti, se l'hennè non fosse stato puro, il colore del pappone sarebbe subito virato all'arancione, saltando così la fase dell'ossidazione.

Mantiene le promesse? Sì, assolutamente. Il colore è proprio quello che cercavo, da descrizione: un bel ramato intenso. I riflessi sono davvero caldi. Trovo che questa particolarità dell'hennè di Janas di essere "caldo" o "freddo" sia di immenso aiuto, anche per non tingersi di un colore che stona col proprio sottotono. :-) E' inoltre, un'erba di ottima fattura, di qualità indiscussa: il migliore hennè che abbia mai provato finora. Vi spiego perché. Non è sabbioso, e chi sa cosa vuol dire avere a che fare con hennè super sabbiosi capirà cosa intendo. Diventa super cremoso e facilissimo da spalmare, non si "scaglia" cadendo in tocchi anche dopo ore dall'applicazione, e non cola. Inoltre, il prezzo è davvero basso per essere un hennè di questa qualità, soprattutto se si comprano le confezioni da 500grammi o 1kg, che sono ancora più convenienti. Il risultato è bellssimo: capelli lucidi, per niente appesantiti o sporchi, colore forte.

Promosso o bocciato: Promosso, sicuramente lo comprerò in futuro, magari assieme alla Robbia che è da un bel po' di tempo che punto! :P

PAO: L'hennè non ha un vero e proprio PAO a breve termine, ma col passare del tempo perde il suo potere colorante. Quindi, quando acquistate l'hennè, usatelo entro l'anno, che è sempre meglio ricomprarlo fresco :-)

PREZZO: 4 euro per 100 grammi, 17.50 per 500 grammi, 30 euro per 1 chilo.

VOTO: 9/10

DOVE ACQUISTARLO: Su http://www.erbedijanas.it e altri rivenditori fisici e online di Le Erbe di Janas.

Recensione scritta da Diana. Prodotto inviato a scopo valutativo da Janas. La recensione è obiettiva e rispecchia le nostre personali opinioni e le nostre personali esperienze, sul nostro tipo di pelle. Non barattiamo la fiducia dei nostri utenti per avere le grazie delle aziende.

Etichette: , , , , , , , , , ,

10 Commenti:

Alle 14 aprile 2014 20:44 , Blogger Verya MondoBio ha detto...

che capelli meravigliosi *-*

 
Alle 15 aprile 2014 10:59 , Blogger Diana Stefania ha detto...

@Verya MondoBio

Ma grazie Veryaaaaa *_____*

 
Alle 9 maggio 2014 19:54 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mi serviva proprio una recensione sulle erbe di janas. Davvero utile :)

 
Alle 7 novembre 2014 12:21 , Anonymous Anonimo ha detto...

Recensione utilissima, sto aprendo un negozio ed ero interessata ad acquistare i prodotti di janas, ma su queste cose non si è mai sicuri, grazie alla tua recensione vado più tranquilla.

 
Alle 2 aprile 2015 19:25 , Blogger Francesca F ha detto...

Ciao, ho i capelli castano scuro ma con qualche capello bianco che vorrei coprire con l'henné rosso, proprio per questo vorrei capire qual è la differenza tra l'Henné Rosso Freddo e l'Henné Rosso Caldo delle Erbe di Janas. Perché esistono due tonalità di rosso? Forse perché in entrambi i casi non si tratta di pura Lawsonia inermis che tra l'altro è l'unica che copre i capelli bianchi? Nelle schede tecnichee tipi di henné c'è la seguente dicitura: Contenuto di Lawsone..., con la relativa percentuale, secondo te a cosa si riferiscono?



In ogni caso, quale mi consiglieresti tra le due, avendo i capelli castano scuro con qualche capello bianco da coprire e una carnagione olivastra con occhi verde chiaro?


Grazie.

 
Alle 2 aprile 2015 20:26 , Blogger Diana Stefania ha detto...

Ciao Francesca, grazie del commento :-)
La differenza tra i due hennè sta nei riflessi che conferiscono. La particolaritá della lawsonia è che il pigmento che rilascia è diverso a seconda di dove la pianta è stata coltivata, ad esempio solitamente l'hennè egiziano è caldo mentre quello iraniano è freddo :-)
Il rosso caldo dona riflessi ramati, mentre il rosso freddo dona un colore che vira sul ciliegia, sul mogano. In realtá dipende molto anche dalla base, su alcune l'hennè tende sempre a virare sul rame o sul ciliegia, dipende anche cosa aggiungi al pappone. Se aggiungi yogurt magro bianco e acqua tiepida, non ossidi e fai un tempo di posa non superiore alle 3 ore ottieni piu facilmente un rame, se ossidi e aggiungi limone al posto dello yogurt, o tè o tisana di frutti rossi il colore vira al ciliegia. In ogni modo se sei castana e hai capelli bianchi ti consiglierei l'hennè ayuverdico che contiene anche amla che è ottima per i capelli scuri, tra i due dalla descrizione ti consiglierei il freddo, ma appunto dipende dal tuo sottotono e dai tuoi gusti personali :-)

 
Alle 23 giugno 2016 16:23 , Blogger maria socci ha detto...

ciao, qual è il tuo colore di base? Io vorrei un rosso acceso, ma avendo la base castana medio-scura con semplice hennè non riesco ad ottenerla...volevo provare la colorazione naturale alla Robbia (sempre di Le erbe di Janas), la conosci? sapresti darmi un parere? grazie (capelli bellissimi)

 
Alle 25 aprile 2017 14:31 , Blogger Kiara ha detto...

Ciao, ho provato questo hennè ma il colore nn ha preso ...cosa avrò sbagliato? Ho solo miscelato cn acqua così cm diceva sulla confezione e tenuto in posa quasi 3 ore ma senza alcun risultato

 
Alle 25 aprile 2017 14:31 , Blogger Kiara ha detto...

Ciao, ho provato questo hennè ma il colore nn ha preso ...cosa avrò sbagliato? Ho solo miscelato cn acqua così cm diceva sulla confezione e tenuto in posa quasi 3 ore ma senza alcun risultato

 
Alle 25 aprile 2017 14:31 , Blogger Kiara ha detto...

Ciao, ho provato questo hennè ma il colore nn ha preso ...cosa avrò sbagliato? Ho solo miscelato cn acqua così cm diceva sulla confezione e tenuto in posa quasi 3 ore ma senza alcun risultato

 

Posta un commento

Lascia una piccola traccia del tuo passaggio, non sai quanto ci faccia piacere! ♥

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page